14 Agosto 2017 / Yilian Cañizares

Nata a L’Avana, Yilian Canizares ha iniziato lo studio del violino nella sua città natale, secondo la più rigorosa tradizione russa. Nel 1997, a sedici anni, studia in Venezuela, e nel 2000, lascia per la Svizzera, dove entra al Conservatorio di Friburgo. Vive ancora nel paese, e ha acquisito la nazionalitá. Pensava inizialmente di dedicarsi alla musica classica, ma in Svizzera, scopre il jazz e decide di cantare. Trova il tuo stile dopo avere scoperto il violinista jazz francese Stéphane Grappelli. Sentendo la mancanza delle sue radici, decide di mescolare lo stile di Grapelli con la musica cubana. Alla fine dei suoi studi, fonda il gruppo Ochumare, che significa “arcobaleno” in iorubá, con David Britto (basso) e Cyril Regamey (batteria e percussione). Dopo continua la sua carriera come solista. La rivista francese Le Nouvel Observateur parla di lei come la “rivelazione dell’anno 2013” e la rivista francese Les Inrockuptibles considera il suo CD Invocación come uno dei dieci migliori CD del Sud America del 2015. Insegna anche violino improvvisato nelle École de jazz et de musique actuelle di Losanna.